Stampa

Il sale e i suoi usi

 

Si dice che ci siano 14mila di modi di usare il sale... a parte la sua funzione primaria, cioè quella di salare, ovviamente! Ecco alcuni dei più utili «usi impropri» del sale, con il cibo e nella cucina. (Non tutti riguardano la cucina, ma sono sempre consigli utili)

Testare la freschezza delle uova
Mettere due cucchiaini di sale in una ciotola piena d’acqua, poi immergervi l’uovo: se è fresco andrà a fondo. Più invecchia, più acquista galleggiabilità, dato che la sua camera d’aria aumenta di volume. Se galleggia, comunque, non vuol dire necessariamente che è marcio, è solo più stagionato: apritelo, e annusatelo!

 

Bollire a tutto spiano
Il sale nell’acqua non la manda in ebollizione più velocemente, ma la fa bollire a una temperatura più alta. Riduce, dunque, i tempi di cottura. 

Ancora uova: cotte e sgusciate a puntino
Per il suddetto motivo, aggiungere il sale nel pentolino in cui si fanno bollire le uova aiuta a far indurire il bianco più rapidamente. Un must quando si vuole ottenere l’uovo con il cuore morbido. Non solo: quando le bollite nell’acqua salata, si sgusceranno più facilmente. 

 

Togliere il guscio alle noci
Immergere le noci – ma anche i pecan, per esempio – nell’acqua salta per alcune ore prima di sgusciarle: aiuterà nell’operazione. 

Lavare bene gli spinaci
Gli spinaci freschi sono deliziosi, ma possono risultare piuttosto antipatici da lavare. La prossima volta, ricordate di farlo in acqua&sale: lo sporco dovrebbe andarsene al primo risciacquo. 

Evitare i grumi nella glassa
Un poco di sale aggiunto alla glassa per la nostra torta aiuterà a evitare il rischio di grumi. 

Allungare la vita a latte e formaggio
Come prevenire che il formaggio faccia la muffa? Avvolgetelo in un panno umidificato con dell’acqua salata prima di metterlo in frigo. E poi, incredibile ma vero, un pizzico di sale allunga la vita anche al latte. 

Rende croccante l’insalata
Condire l’insalata con abbondante anticipo rischia d’ammazzarla. Salarla subito prima di servirla, invece, la manterrà bella croccante. 

Togliere gli odori dalle mani
Oltre agli usi ‘impropri’ del sale con i cibi, ce ne sono tanti altri utili in cucina. Innanzitutto: sbarazzarsi degli odori forti che rimangono tra le dita dopo aver usato certi ingredienti – come l’aglio o la cipolla, per citarne un paio a caso... Acqua&sapone, certo. Ma anche la combinazione sale&aceto funziona. 

 

Togliere gli odori dalle spugne e dagli scarichi
Lo stesso metodo deodorante funziona anche per le spugne, che vanno tenute in ammollo in acqua fredda e sale, mentre lo scarico del lavello si può «gargarizzare» con acqua calda e sale.

Smacchiare le tazze da caffè e the
E’ la tua tazza preferita, dunque la usi ogni mattina. Dunque le tracce di caffe (o the) paiono non voler andarsene più. Riempile d’acqua e sale, e lasciale così alcune ore, poi sfrega – sempre col sale: dovrebbe tornare a splendere di bianco...

 Smacchiare il vino
Ancora macchie: di vino, questa volta, e sulla tovaglia. Dopo aver tolto il liquido non ancora assorbito, cospargete di sale le macchie rimanenti, in modo che il sale continui il lavoro dell’assorbimento. Una volta che il sale è secco, potete lavare la tovaglia.

 Pulire il forno e sgrassare le padelle 
Il contenuto della casseruola o della tortiera è tragicamente colato sul fondo del forno durante la cottura, e ora temete una sessione hard di scrostamento? Niente paura: coprite il misfatto con una manciata di sale, e fatelo incrostare voi! Non fumerà né puzzerà, e il tutto sarà molto più semplice da rimuovere una volta raffreddato. Col sale si possono anche sgrassare padelle di rame e acciaio. 

Pulire il frigo 
Va bene il classico aceto, ma anche il sale è perfetto: disinfetta, e toglie anche lui i cattivi odori. Sciogliere un po’ di sale nell’acqua, e poi utilizzarla per pulire l’interno del vostro frigo.

Lucidare posate e argenteria
Hanno perso smalto e sono persino piene d’aloni e macchie che paiono impossibili da far andar via. Niente panico: immergete le posate d’acciaio inox o d’argento in acqua e sale, e torneranno a brillare. 

Cacciare le formiche 
Formiche in cucina? Provate a cospargere i loro sentieri preferiti col sale: non gli piace camminarci sopra!